None

Nell’ultimo biennio ed in particolare nell’ultima importante fase di emergenza sanitaria, le esigenze dei clienti B2B hanno virato verso una espansione che da incrementale si è è fatta via via esponenziale: il mercato ci sta dicendo chiaramente che sistemi di commercio digitale e gestione delle relazioni business che hanno funzionato per anni senza apparente necessità di adattamento o urgenza di estensioni stanno oggi raggiungendo limiti evidenti.

Una questione di flessibilità (tecnologica e di business)

E’ il potere di un divario digitale sempre più marcato: le aziende che negli ultimi anni hanno investito nella modernizzazione dei propri sistemi e nella digitalizzazione dei propri processi interni registrano oggi una crescita netta, lasciando sempre più indietro le concorrenti che ancora non si sono mosse al grande passo.

La forza dei sistemi moderni risiede nella loro capacità di adattarsi in modo flessibile alle nuove esigenze e di crescere di pari passo con l’evoluzione delle aziende stesse.

Se la domanda va nella direzione di una sempre più spinta flessibilità dei servizi /prodotti offerti e delle possibili configurazioni di vendita, la risposta tecnologica deve essere altrettanto adeguata: deve cioè essere in grado di progettare e predisporre sistemi altrettanto flessibili, soluzioni capaci di crescere nel tempo, sufficientemente aperte da poter integrare sempre nuove funzionalità o servizi terzi. Un’architettura che da monolitica si ramifica e distribuisce in una molteplicità di servizi e canali: un’architettura a microservizi.

In un'architettura a microservizi, ogni microservizio è predisposto per un set di endpoint, ovvero un set di chiamate a servizi specifici.
Parafrasando per i non tecnici: in un’applicativo complesso con più funzionalità e servizi, ognuna di queste è gestita tramite un microservizio specifico. Il microservizio per l’autenticazione, quello per la gestione di una scheda prodotto sino a quello per il pagamento.

L’approccio ibrido a microservizi

Come si traducono dunque flessibilità e multicanalità in termini di tecnologie e infrastrutture? La risposta risiede in una equilibrata combinazione di piattaforme standardizzate con moduli base e funzionalità trasversali e sviluppi personalizzati sulla singola azienda, strettamente integrati e modulari.

Sono tali le cosiddette applicazioni "headless", in cui il frontend (l’interfaccia utente) rivolto al cliente è disaccoppiato dal livello di backend (la parte programmativa che elabora i dati prodotti dal frontend): approccio che permette alle organizzazioni di costruire esperienze cliente personalizzate, ottenere una ragionevole libertà di sperimentazione e personalizzazione, ma soprattutto di scalare in modo più efficiente e agile.

Tutto ciò utilizzando il paradigma di sviluppo headless, oggi sempre più standard nello sviluppo di sistemi omnicanale che richiedono di poter essere fruite dai consumatori interni (operatori dell’azienda stessa) o esterni (aziende clienti) agendo su una comune base di dati ma in modo differente da più parti, device, e con scopi differenti (i famosi touchpoint) ottimizzando l’esperienza d’uso dell’applicativo e rendendo più efficiente l’intera filiera di produzione e vendita.

sviluppo-b2b-headless.original.jpg

I principi di un eCommerce B2B “headless”

1. Modello dei dati

La base di tutto è un modello di dati flessibile: invece di una struttura di database fissa e rigida, le aziende B2B hanno bisogno della libertà di aggiungere attributi, raggrupparli e modellare prodotti e cataloghi sul proprio personale modello di business.

2. Interfacce e comunicazione: la centralità delle API

Un B2B headless prevede che la piattaforma si basi su API in modo poter estendere e comunicare con altri servizi. Le API (Application Programming Interface) sono modalità d’interscambio che consentono di creare applicazioni web d'intermediazione servizi. Le famose “chiamate a servizi esterni” di cui sopra. Ad esempio posso decidere di raccogliere alcuni dati tramite le API (anagrafiche, pagamenti, dati di geolocalizzazione etc) per esporli in maniera strutturata verso l'esterno in un’interfaccia utente navigabile.


3. L’approccio headless

Il futuro successo delle aziende B2B è strettamente connesso alla loro capacità di modellare i vari percorsi dei clienti per creare esperienze sempre più dedicate e performanti.
Il fatto di separare i processi di frontend e backend e collegarli tramite un sistema API forte e flessibile va precisamente in questa direzione.

4. Sviluppo rapido e personalizzato

Grazie all’approccio con modello di dati flessibile, API veloci e ben documentate, un’azienda è libera di concentrarsi sulla creazione di funzioni e offerte che creino un reale valore aggiunto al proprio modello di business.

5. Mantenibilità

Il vero punto di forza dei microservice è poi la mantenibilità del prodotto: avendo suddiviso la complessità in pezzi differenti è più facile isolare i problemi, di conseguenza l'enorme vantaggio di ridurre l'effort di mantenimento concentrandosi invece al 100% sull'implementazione di nuove funzionalità e opportunità.

6. Scalabilità

Per la massima efficienza e scalabilità delle prestazioni le soluzioni applicative moderne si basano su architetture cloud: le organizzazioni devono essere in grado di implementare funzionalità velocemente e su larga scala, senza dover spendere risorse nel mantenere e gestire la propria infrastruttura server.


Esempi concreti di vantaggi nel passaggio ad architettura headless

  • Svecchiamento delle strutture catalogo: semplificazione della composizione ordine e configurazione prodotto e dei processi ERP correlati.
  • Aumento della customer satisfaction grazie a un catalogo interattivo, snello nell’interazione e fruizione dei servizi di acquisto.
  • Allargare la rete di vendita di prodotti e servizi senza per questo scardinare il modello di vendita o la preesistenze rete di relazioni commerciali.
  • Aprire l’azienda ad un'ampia gamma di canali di vendita attuali e futuri, preparare il terreno alla digitalizzazione delle operazioni.


Credits immagine di copertina./p

Articoli correlati

sviluppo-single-page-application-milano.jpg
Le SPA o Single Page Application sono applicazioni web fruibili come singola pagina senza necessità di caricamento per pagine: scopriamone …
Progressive Web App cosa sono SAEP ICT
Le PWA sono un’ottima alternativa alle app e ai siti tradizionali, con diversi vantaggi anche per gli sviluppatori. Scopriamo in …
consulenza-informatica-milano.jpg
Cosa si intende per consulenza informatica?La consulenza informatica consiste nell'offerta di servizi professionali da parte di esperti IT per aiutare …
Che Cos'è l'ICT: Definizione, Applicazioni e Sviluppo
Ti sarà capitato di chiederti cosa significhi ICT - Information and Communication Technologies - acronimo oggi molto diffuso, talvolta abusato, …
sviluppo-software-personalizzato.jpg
Lo sviluppo di software personalizzato é un approccio molto utilizzato tra le aziende che vogliono ottimizzare i propri processi. A …
continuous-delivery-sviluppo-software.jpg
Continuous integration e continuous delivery: cosa sonoInnanzitutto definiamo il concetto di continuous integration o integrazione continua.Un esempio pratico?Quando sviluppiamo un …
sviluppo-python-django-milano.jpg
Ciao Matteo, innanzitutto raccontaci almeno un po’ di te: come sei arrivato in SAEP ICT e che tipo di percorso …
app-per-offerte-commerciali.jpg
Offerte e preventivi: i parametri utili per snellire i processiCome ogni commerciale o agente di commercio sa, la creazione dell’offerta …
sviluppo-applicazioni-angular-milano.jpg
Caratteristiche principali di AngularAngular è un framework opensource dedicato allo sviluppo di applicazioni WEB e sviluppato principalmente da Google. Dire …
catalogo digitale.jpeg
Scegliere di sviluppare un catalogo digitale significa in prima battuta rinunciare.A cosa?Ai costi del cartaceo, innanzitutto: costi di stampa, costi …
sviluppo-software-linguaggio-python.jpg
Il linguaggio di programmazione Python è confermato da O'Reilly come uno degli argomenti più cercati ed utilizzati sulla propria piattaforma.Ricordiamo …
agile_1.jpg
Ogni progetto è caratterizzato in maniera univoca dai suoi vincoli. Secondo il concetto di triple constraint la natura sistemica dei …
GDPR
Il Regolamento Europeo 2016/679, meglio conosciuto come GDPR è un insieme di norme in materia di trattamento dei dati personali …
Portal
Con l’avvento dei nuovi canali di comunicazione nati grazie al Web, le imprese moderne dispongono di diversi strumenti per instaurare …
software-house
Nel corso degli anni, le Software House hanno giocato un ruolo cruciale nell'evoluzione del settore IT. La loro storia si …
Interfaccia Utente
Cos'è l'interfaccia utente nel mondo digitale?L'interfaccia utente (o UI - User interface) nel mondo digitale rappresenta il punto di contatto …
web app
Cosa si intende per web app?Una web app è un software applicativo che utilizza tecnologie web e a cui è …
woocommerce.png
WooCommerce è una delle alternative attualmente disponibili sul mercato per avviare uno shop online.Se ti sei imbattuto in questo nome …
funzioni-ecommerce-b2b.jpg
Nelle vendite B2B il numero degli attori coinvolti, in particolare all’interno del flusso decisionale e di approvazione, è maggiore rispetto …
Sicurezza informatica ecommerce saepict
La crescente diffusione dell’ecommerce come canale di acquisto comodo e veloce ha portato con sé un aumento significativo delle minacce …
shutterstock.jpg
Leader nel commercio di fragranze, Euroitalia è un’azienda italiana che da oltre 40 anni opera nel settore luxury beauty. I …
Vendere online B2B.jpeg
Sul mercato sono presenti tantissime soluzioni eCommerce preconfigurate, alcune delle quali accessibili persino gratuitamente: queste ultime richiedono tuttavia competenze tecniche …
vendere
Il vantaggio più importante di un negozio virtuale è sicuramente quello di abbattere le distanze, cioè la possibilità di raggiungere …
Schermata 2022-04-13 alle 10.14.00
Le nuove tecnologie e il proliferare di nuovi punti di contatto tra clienti e imprese hanno mutato profondamente dinamiche tradizionali …
pexels-photo-5717556
Tra le novità introdotte dal Regolamento Europeo 2016/679 (altrimenti noto come GDPR) rispetto alle precedenti normative privacy troviamo l’inserimento di …
e-commerce-analitycs
Gli e-commerce rappresentano oggi uno strumento consolidato nelle abitudini dei consumatori. Spinta dalla crescente digitalizzazione di aziende e servizi, e …
Differenze e-commerce B2B vs B2C - SAEP ICT
Quali sono le differenze tra e-commerce B2B (Business to Business) e eCommerce B2C (Business to Consumer)?Questo articolo esplora le sottili …
Piattaforma ecommerce integrata SAEP ICT
L’integrazione dell’e-commerce o, meglio ancora, disporre di una piattaforma completamente integrata, consente alle imprese di gestire in modo più fluido …
CRM Ecommerce Integrati SAEP ICT
Come raggiungere ottime performance di vendita e livelli elevati di customer care? Integrando e-commerce e CRM. In mercati sempre più …
ecommerceb2b-saepict
Scopriamo insieme come creare e trasformare un eCommerce B2B in un potente motore di crescita per il vostro business.Che cos'è …
Headless eCommerce
In questo articolo approfondiamo come funziona e le sue principali sfide. Trovi anche alcuni suggerimenti per sviluppare il tuo eCommerce …
ecommercePMI-saepict
La nostra breve guida dedicata alle PMI vuole essere una base di partenza per valutare come questa modalità di business …
ecommerceB2C
L'eCommerce B2C ha trasformato radicalmente il modo di vendere delle imprese e quello in cui i consumatori fanno acquisti e, …
Cosa si intende per digitalizzazione?
Cos'è la Digitalizzazione?La digitalizzazione è il processo di trasformazione delle informazioni e dei processi aziendali da analogici a digitali. Questo …
alternative_salesforce_spin8_saleshub
Perché cercare alternative a Salesforce?Hai valutato Salesforce per il vostro modulo ordini eCommerce ma non sei riuscito ad orientarti tra …
Miglior alternativa a Order Sender
Che cos’e Order Sender EnterpriseOrder Sender è uno dei software di gestione ordini più popolari sul mercato. Sviluppato da Cosmobile, …
Contattaci