impiantodomotico

Negli ultimi anni le tecnologie adibite all’automazione degli impianti sono diventate sempre più diffuse, sia nel settore privato che in quello industriale: smart home e building automation ne rappresentano gli esempi più lampanti. Ma cos’è un impianto domotico? E a cosa serve? Scopriamolo insieme in questo articolo.

Il settore edile adibito all’uso abitativo e industriale ha subito nel corso degli ultimi anni importanti stravolgimenti, abbracciando le ultime novità messe a disposizione dalla tecnologia. Gli ambienti casalinghi tradizionali si sono dovuti convertire in contesti digitali sempre più flessibili e polifunzionali, capaci di far fronte alle nuove e mutevoli esigenze dei diversi componenti del nucleo familiare: la gestione dell’impianto di ventilazione e riscaldamento, l’apertura e la chiusura di porte e finestre e molto altro.

Anche il settore terziario si è dovuto adattare alle nuove e sempre più crescenti esigenze legate al benessere dei dipendenti, all’efficienza degli impianti e alla sicurezza dei sistemi. La domotica risponde esattamente a tutte queste esigenze, permettendo di centralizzare, automatizzare e semplificare la vita nei più disparati ambienti.

Sfruttando le nuove tecnologie possiamo quindi rendere la nostra abitazione e anche il luogo di lavoro contesti ideali in cui trascorrere la maggior parte del nostro tempo. Oltretutto i vantaggi apportati dall’utilizzo di impianti domotici superano di gran lunga i costi iniziali di implementazione.

Cos’è un impianto domotico

Un impianto domotico è un sistema digitale che è in grado di gestire e controllare molteplici dispositivi, non solo in ambito domestico ma anche in quello industriale, come ad esempio i sistemi di intrattenimento, climatizzazione, gli impianti fotovoltaici, tendaggi e tapparelle, cancelli e così via. Permette inoltre di rendere intelligenti e smart dispositivi che precedentemente non lo erano.

Il sistema si compone di un hub centrale, o “gateway”, che funge da pannello di controllo, il quale si serve di un’interfaccia utente per il controllo dell’intero sistema, solitamente nella forma di terminali a parete oppure di un’applicazione per smartphone e tablet. Il vantaggio di questi sistemi è quello di essere connessi ad una rete internet, in modo da permettere il controllo da remoto senza dover necessariamente essere in prossimità dell’impianto.

Il funzionamento di un impianto domotico è reso possibile dalle sue componenti:

  • I sensori rilevano tutte le informazioni che acquisiscono dall’ambiente circostante. Successivamente i dati raccolti vengono inviati ai controller.
  • I controller procedono con l'elaborazione dei dati ricevuti e trasmettono i relativi comandi ai sistemi che vi sono collegati.
  • I dispositivi di output, invece, permettono di eseguire i comandi ricevuti dai controller.
  • I protocolli di comunicazione permettono ai componenti di sistema di interconnettersi e comunicare tra di loro attraverso un linguaggio specifico.
  • Infine, l’interfaccia utente permette all’individuo di gestire l’intero sistema adibito all’automazione.

Smart home e building automation: quali sono le differenze?

Gli impianti domotici possono adattarsi a molteplici ambiti di utilizzo, per questo motivo vengono impiegati non solo nelle abitazioni private, ma anche nei contesti aziendali più disparati. Bisogna però fare una distinzione tra gli ambiti di destinazione, ovvero tra smart home e building automation.

Smart Home

La smart home, o casa intelligente, è un ambiente privato che attraverso l’utilizzo di dispositivi domotici connessi ad una rete è in grado di automatizzare e semplificare il controllo di alcuni dispositivi automatici, siano essi meccanici o digitali. La “casa intelligente”, rispetto ad un impianto di tipo tradizionale, permette una gestione semplificata e remota della climatizzazione, dei sistemi di sicurezza, l’apertura e la chiusura di tende, porte, finestre e tapparelle, ma anche la programmazione e l’avvio di elettrodomestici. La domotica applicata alla smart home permette inoltre di disporre della storicizzazione dei dati, per offrire all’utente una panoramica sull’andamento dei consumi nel tempo o su eventuali anomalie di sistema.

Building Automation

La domotica trova ampia applicazione anche a livello di edificio e non soltanto di singola abitazione: qui prende il nome di Building automation o “automazione degli edifici”. La domotica, oltre ad automatizzare la gestione dei tradizionali impianti di riscaldamento, illuminazione e sicurezza permette di integrare dispositivi per la gestione degli accessi o delle presenze, esigenze molto sentite ad esempio nelle strutture ricettive e in quelle sanitarie.

I vantaggi di un sistema domotico

L’adozione di un sistema domotico porta con sé tutta una serie di vantaggi che possono migliorare la vivibilità di un ambiente, sia esso adibito all’uso privato come quello domestico o nell’offerta di servizi come negli hotel, ospedali e più in generale nel settore terziario.

I vantaggi che i sistemi domotici apportano sono molteplici, ma riassumibili in tre categorie:

  • Semplificazione: gli impianti collegati ad un sistema domotico possono essere controllati e monitorati da dispositivi mobili come smartphone, tablet o da interfaccia web, quindi anche da remoto. E’ possibile configurare le app per la gestione degli impianti attraverso la creazione di routine personalizzate o dashboard dedicate, ad esempio attivando automaticamente l’impianto di climatizzazione a un determinato orario e per un certo numero di stanze.
  • Consumi: uno dei vantaggi principali nell’adozione di un impianto domotico è rappresentato dalla possibilità di monitorare efficacemente i consumi, come quelli della corrente. I sistemi domotici più avanzati possono disporre di funzioni per l’ottimizzazione dei consumi, ad esempio grazie all’utilizzo di sensori che forniscono resoconti reali sul consumo.
  • Monitoraggio costante del sistema: la gestione automatizzata degli impianti casalinghi e industriali offre la possibilità di tenere costantemente monitorato il sistema e il suo funzionamento ed intervenire in caso di criticità. Questo è particolarmente importante nei contesti industriali, dove un'anomalia potrebbe impedire il corretto funzionamento del sistema, ad esempio della produzione o dei magazzini aziendali.

Conclusioni

L'impiego della domotica ha permesso a privati cittadini e alle imprese di semplificare tutta una serie di processi che in passato venivano demandati al diretto intervento dell’uomo.

Oltre alla semplificazione, il vantaggio principale offerto da questi sistemi viene dalla disponibilità di dati che abilitano, sia sull’uso che sui consumi: se negli ambienti domestici questo offre un’attenzione ulteriore ai temi della sostenibilità, per imprese il monitoraggio costante dei sistemi offre non solo la possibilità di ottimizzare i consumi, ma anche di segnalare in anticipo eventuali criticità, o nei casi di impiego più evoluti, allertare in anticipo della necessità di un intervento di manutenzione.

Questa disponibilità permette inoltre, se correttamente impiegata, di conoscere e interpretare eventuali pattern che potrebbero fornire indicazioni significative sul miglioramento del sistema.

Articoli correlati

iot.jpg
Una “cosa” nel cosiddetto "Internet delle cose" può avere significati e concretizzazioni diversi: una persona con un impianto di monitoraggio …
lora-wan.jpg
Quando parliamo di applicazioni IoT, ed in particolare di applicazioni di scala medio-ampia, il nome forse più citato è proprio …
applicazioni-iot-per-la-logistica.jpg
L'Internet of Things (IoT) ha diverse applicazioni nei servizi logistici che offrono soluzioni capaci di migliorare la produttività della catena …
iot-consumer-trend.jpg
Le potenzialità ancora non sfruttate degli smart objectsE’ quest’ultimo un dato importante se consideriamo che ancora oggi, pur essendo presente …
sviluppo-python-django-milano.jpg
Ciao Matteo, innanzitutto raccontaci almeno un po’ di te: come sei arrivato in SAEP ICT e che tipo di percorso …
sviluppo-software-iot-agricoltura.jpg
L’azienda Agricola smart e techUn primo interessante distinguo per meglio chiarire i concetti legati all’agricoltura smart consiste nel considerare separatamente …
Manager IoT.jpg
Nell'ingegneria elettrica e delle telecomunicazioni una smart grid è "l'insieme di una rete d'informazione e distribuzione elettrica tale da consentire …
aperitivo-gruppo.original.jpg
Aper-IT: il nuovo format di networking e formazione IT…con brindisi.Aper-IT (leggi: “aperitì”) è il primo aperitivo di Networking e Formazione …
IoT per la SupplyChain.jpg
L'IoT offre una realtà connessa di gadget, a beneficio di aziende e servizi di ogni tipo.In questo scenario, la gestione …
IoT & Big Data.jpg
IoT e Big DataPer cominciare, guardiamo alla relazione IoT e Big Data.L'IoT è una sorgente viva di dati per le …
automatic-agricultural-technology-robot-arm-watering-plants-tree
Il settore alimentare, eccellenza italiana riconosciuta a livello globale, anche in tempi di pandemia non smette di rappresentare una delle …
WhatsApp Image 2022-05-27 at 11.50.41 (2)
Con la loro capacità di produrre ricchezza e occupazione, le imprese manifatturiere italiane rappresentano il motore principale dello sviluppo e …
smart-packaging
La tecnologia ha invaso ormai quasi ogni aspetto della vita sociale e aziendale: correndo a un ritmo senza precedenti, sono …