Resta aggiornato con le ultime news SAEP!

business-intelligence.jpg

La Business Intelligence esisteva prima che si cominciasse a parlare di Big Data e Data Analytics: era -è – quel processo che raccoglie i dati aziendali e li elabora restituendoli in maniera leggibile (schemi, tabelle filtrabili, diagrammi, istogrammi e chi più ne ha più ne metta) ma soprattutto utile all’analisi aziendale.

Cos'è la Business intelligence (BI)

Business Intelligence (BI) è un processo guidato dalla tecnologia per l'analisi dei dati e la presentazione di informazioni utilizzabili per aiutare dirigenti, manager e altri utenti aziendali a prendere decisioni aziendali.

La BI comprende un'ampia varietà di strumenti, applicazioni e metodologie che consentono alle organizzazioni di raccogliere dati da sistemi interni e fonti esterne; preparalo per l'analisi; sviluppare ed eseguire query su tali dati; e creare report, dashboard e visualizzazioni di dati per rendere disponibili i risultati analitici ai responsabili delle decisioni aziendali e ai lavoratori operativi.

Dati, informazione e potere decisionale

Il dato, di per sé, non è nulla: una sequenza di cifre. Acquista significato quando, associato ad un’identità, diventa un valore: ancora di più, un valore non estrapolato dal contesto, ma come parte di un ecosistema di dati che compongono il quadro dell’azienda, dei suoi attivi, passivi e dei suoi potenziali. Il dato, cioè, diventa informazione: una risorsa, un potenziale grezzo cui dare voce. L’informazione genera conoscenza e la conoscenza rende la scelta possibile.

Perché la business intelligence è importante?

Gli strumenti di business intelligence comprendono l'accelerazione e il miglioramento del processo decisionale, l'ottimizzazione dei processi aziendali interni, l'aumento dell'efficienza operativa, l'aumento delle entrate e l'acquisizione di un vantaggio competitivo.

I dati di BI possono includere le informazioni storiche memorizzate in un data center, nonché i nuovi dati raccolti dai sistemi di origine mentre vengono generati, consentendo agli strumenti di BI di supportare sia i processi decisionali strategici che quelli tattici.

Gli strumenti di visualizzazione dei dati sono diventati lo standard della BI moderna negli ultimi anni. Alcuni fornitori leader hanno definito la tecnologia in anticipo, ma i venditori più tradizionali hanno seguito il loro percorso. Ora, praticamente tutti i principali strumenti di BI incorporano funzionalità di rilevamento di dati visivi.

Analizzare i dati: cosa fa la Business Intelligence

Analizzare i dati è un processo lungo, di precisione, di controllo e verifica continua: analizzare significa trattare i dati, sintetizzarli ed aggregarli. Elaborarli significa invece prendere i dati raccolti e presentarli perché quegli stessi dati diventino informazione e aiutino efficacemente nell’orientare e supportare le scelte aziendali.

La Business Intelligence comprende quindi l’intero set di metodologie, processi, architetture e tecnologie capaci di trasformare un dato al suo dato “grezzo” in un’informazione utile per scatenare scelte strategiche per il business aziendale.

In definitiva, la BI analizza per capire i fenomeni che stanno dietro ai flussi dei dati, ne fa emergere cause e conseguenze ed è così capace di generare stime e simulare casi di studio verosimili.

Non solo grandi nomi: le applicazioni di Business Intelligence per le PMI

Cosa succede quando le aziende incontrano la BI? E cosa si aspettano di ricavarne? Poiché la Business Intelligence mette i dati dell’azienda al centro, essa è di massimo interesse per l’azienda stessa, ma per riuscire a ricavarne il massimo deve essere messa in grado d’interagire costantemente con quei dati, di poterli interiorizzare e distribuire ai reparti interni: perché se un tempo la BI era appannaggio della sola compagine dirigente, oggi le informazioni da essa esposte sono messe a disposizione anche dei reparti operativi, dagli uffici commerciali e vendite a quelli amministrativi.

Non solo: fino a pochi anni fa, la BI stessa era uno strumento a disposizione dei soli grandi marchi, mentre oggi le nuove tecnologie la rendono accessibile anche alle piccole e medie imprese che possono attingere ad essa come ad una nuova fonte di analisi e predizione aziendale.

I Big Data e gli Analytics

Dove e come si collocano in questo quadro i tanto citati “Big Data”? Innanzitutto: cosa sono i Big Data? Parliamo di Big Data in riferimento a quel fenomeno - tipico dell’ultimo decennio – che porta ad avere ogni giorno ed in quantità esuberante una mole tanto incredibile di dati da necessitare di nuovi paradigmi, strumenti e metodologie per essere processati.

Fermatevi un istante e provate solo ad immaginare il volume, la varietà e la velocità (le famose “3V”!) d’informazioni che ogni giorno transitano dai device di tutto il mondo (dati aziendali, dati dai canali social, dalle email, dai macchinari di produzione, dai software e dalle connessioni etc.): miliardi di fonti che incessantemente producono dati senza sosta. Concentriamoci ora su quella che è la tipica realtà aziendale: che dati raccoglie e da quali fonti?

Una PMI tipica italiana raccoglie ogni giorno una mole non indifferente di “Big Data”: dai propri clienti, dal proprio gestionale, dal reparto commerciale, dai social aziendali, da LinkedIn, dai dipendenti stessi.

Sono tutte informazioni ad alto potenziale strategico, grazie alle quali è possibile pianificare decisioni e business plan partendo – per l’appunto- non da impressioni soggettive, ma dai dati concreti dell’azienda: bisogna solo trovare il modo di organizzarle, renderle leggibili e interpretabili, consentire letture filtrate o trasversali. Cosa serve quindi? La Business Intelligence, esatto.

Progettare applicazioni di Business Intelligence per le PMI

E’ importante capire che quando andiamo a sviluppare un’applicazione di Business Intelligence per un azienda non stiamo facendo un semplice report (es. report vendite semestrale), operazione che potrebbe banalmente essere eseguita dal semplice foglio di calcolo al più sofisticato software di gestione vendite. Per dare un esempio concreto rimanendo nell’ambito analisi vendita, quello che tipicamente un’applicazione di BI fa è dare un quadro di:

  • Il "cosa" è successo (dato di vendita).
  • II "perché" è successo: dato solitamente fornito del cliente (richiesta spontanea? necessità evolutiva? adeguamento norma di legge?)
  • La proiezione uno o più scenari futuri basati su molteplici dati oggettivi: es. possibile/i scenario di vendita/scelta d’investimento, probabile necessità rinforzo manodopera etc.

Non si tratta quindi di avere un semplice reporting multidimensionale, ma di sfruttare tramite un’applicativo dedicato in cui è possibile non solo tracciare ad esempio la storia delle vendite, ma anche incrociarlo con le iniziative commerciali o con il potenziale di approvvigionamento delle materie prime e giù sempre più capillarmente aggregando dati molteplici e provenienti da fonti assolutamente indipendenti fra loro per delineare il quadro decisionale di lì al successivo semestre.

Uno strumento decisamente diverso e mille volte più potente, non credi?

Sei una PMI? La software house SAEP ICT progetta e sviluppa applicazioni WEB, Mobile e IoT. L'azienda sviluppa progetti software personalizzati per società nazionali ed internazionali ascoltando le esigenze dei clienti garantendo le migliori prestazioni.
  • Categories:
  • CRM e Forze vendita

Articoli correlati

software-gestione-forza-vendita.jpg#
Un CRM per la gestione delle forze vendita in azienda
Un software per la gestione della forza vendita aiuta piccole e grandi aziende a gestire in maniera performante i propri ...
app-agenti-funzinoalita-indispensabili.png#
App agenda: appuntamenti & promemoria per agenti e team vendite
Un’app agenda è oggi uno strumento cardine per ogni agente di commercio, rappresentante e responsabile vendite. Accessibile in remoto da ...
sviluppo-python-django-milano.jpg#
Sviluppo Python & Django, tutti i vantaggi: a tu per tu con chi programma
Ciao Matteo, innanzitutto raccontaci almeno un po’ di te: come sei arrivato in SAEP ICT e che tipo di percorso ...
app-per-offerte-commerciali.jpg#
App per la gestione delle offerte commerciali
Offerte e preventivi: i parametri utili per snellire i processiCome ogni commerciale o agente di commercio sa, la creazione dell’offerta ...